Quali tipi di termometro esistono in commercio? E quale acquistare?

Avere un termometro in casa è fondamentale, qualsiasi età abbiano i componenti della famiglia. Si tratta di un prodotto che di recente ha assunto ancora più importanza ma che da sempre non manca mai nelle case italiane. Serve a misurare la temperatura che, nei casi in cui sia alta, può essere sintomo di infezione o semplice meccanismo di difesa ma che, in ogni caso, fornisce un’informazione utile sullo stato di salute della persona.

Ma quindi: quale termometro scegliere? In commercio ce ne sono davvero di diversi e su questo sito ne trovi parecchi, tutti con caratteristiche particolari.

Il termometro digitale: semplice da utilizzare, si accende elettricamente con un pulsante e si posiziona in una delle zone individuate per la misurazione della temperatura, ossia ascella, bocca o retto. Il termometro digitale produce quindi un suono nel momento in cui prende la temperatura corporea, segnandola sul display. Può essere flessibile o rigido a
seconda della preferenza.

Il termometro a infrarossi: è quello che abbiamo imparato a vedere negli ultimi tempi in qualsiasi luogo aperto al pubblico. Basta avvicinarlo alla fronte o al polso della persona per ricavarne la temperatura corporea. Spesso può essere poco preciso ma esistono in commercio termometri a infrarossi di nuova generazione con una migliore accuratezza di misurazione. Parliamo proprio del nostro T-Plus: quando la distanza di misurazione supera l'intervallo appropriato, sullo schermo viene visualizzato "0-3 cm"; e la freccia sinistra lampeggia. Fino a quando l'utente non raggiunge la distanza corretta, il risultato della misurazione non può essere visualizzato sullo schermo: un piccolo accorgimento che permette di evitare errori.

Il termometro classico: si tratta di un modello ormai quasi superato che un tempo conteneva mercurio oggi considerato tossico e inquinante. Era quello che veniva utilizzato fino a qualche decennio fa e che permetteva la misurazione corporea dopo almeno 6/7 minuti di applicazione. Una variante del termometro a mercurio è quello che al suo interno contiene gallio, indio e stagno, sostanze capaci di creare un composto fluido termosensibile che si espande con il calore.

Quale termometro acquistareTermometroTermometro infrarossi